Ristorazione

La Casa di Riposo “Villa Immacolata” offre a tutti gli Ospiti il Servizio Ristorazione. I pasti vengono serviti in un’ ampia sala da pranzo, localizzata al piano terra della palazzina, arredate con tavoli per un massimo di quattro posti, ben areata ed illuminata, accogliente e confortevole.

Il Servizio è così organizzato:

  • Colazione  ore  08,00- 09,00
  • Pranzo  ore  12.00
  • Cena  ore  19,00

Gli orari sopra indicati possono subire delle variazioni che saranno tempestivamente comunicati agli Ospiti mediante affissione in bacheca.

Foto Pino Mannarino © (AFIP)

La colazione, il pranzo e la cena sono serviti in camera solo nei casi di indisposizione temporanea (malattie influenzali).

La struttura garantisce agli Ospiti la genuinità e la salubrità dei cibi che somministra, avendo aderito alla normativa vigente in materia di igiene dei prodotti alimentari, con l’adozione di un sistema di autocontrollo documentato nel manuale HACCP, il quale identifica e previene i possibili rischi connessi alla manipolazione, trasformazione e distribuzione degli alimenti.
Il menù viene elaborato da un medico dietologo ed approvato dalla ASL competente, sono previsti menù personalizzati in caso di esigenze specifiche dell’ospite. In particolare, per gli Ospiti con problemi di masticazione e/o deglutizione vengono garantiti pasti a base di omogenizzati di carne, verdura e frutta.

Quotidianamente il menù è esposto giornalmente in bacheca a fianco alla sala da pranzo visionabile dagli ospiti e dai familiari.

Oltre al menù giornaliero sono previste diete personalizzate per i pazienti con patologie ed esigenze particolari.

Il personale è pronto ad aiutare e ad assistere durante l’assunzione delle pietanze in caso l’ospite abbia necessità.

Gli ingredienti scelti per la preparazione dei pasti sono sempre freschi e genuini, in grado di soddisfare gusti diversi ed esigenze nutrizionali.

Gli stessi tengono conto delle specialità stagionali, senza perdere però di vista l’aspetto nutrizionale di un’alimentazione che vada ad influenzare positivamente lo stato di salute, evitando, per quanto possibile, squilibri qualitativi o quantitativi. Particolare attenzione è rivolta all’equilibrio alimentare,  tale da evitare carenze di proteine, vitamine e minerali.

 

I commenti sono chiusi.